Federcasa al II Festival Internazionale del Social Housing. Lione 5 giugno rigenerazione urbana attraverso l’edilizia sociale. Il workshop di Federcasa.

Il Festival ha ospitato il workshop organizzato da FedercasaLab, il laboratorio di ricerca e sperimentazione di Federcasa in collaborazione con la Federazione delle associazioni abitative di Amsterdam, la città di Lione e dalla Missione La Duchère. Questo evento ha permesso di condividere conoscenze, sfide, soluzioni e confrontarsi su casi con i soggetti interessati delle varie città.

Da tempo stiamo studiando e approfondendo – dice il Presidente Talluri – le buone pratiche già in essere e ne stiamo cercando di nuove e oggi FedercasaLab presenta il lavoro svolto mostrando questo percorso in atto, perché riteniamo che proprio dalla rigenerazione urbana possa passare l’aumento dell’edilizia sociale. La rigenerazione urbane come cavallo di troia per ottenere un aumento di edilizia sociale, è una sfida che impegna i nostri enti in termini industriali, perché i nostri che sono enti gestori di progettazione, di gestione dell’inquilinato, hanno una dimensione che è naturalmente industriale nella loro capacità di funzione con i propri dipendenti e quindi impegnerà questa dimensione industriale come sfida per il futuro. Io ritendo – continua Talluri- che questa possa essere la proposta che noi offriremo ai nostri decisori politici, perché riteniamo che in prospettiva la politica italiana debba recuperare la priorità dell’esigenza abitativa per i più poveri e scelga anche l’urbanistica come terreno di sfida di questa priorità. Questo non vuol dire non avere comprensione delle necessità di dover dare risposte anche ad altre fasce di popolazione, è necessaria la complementarietà come strumento fondamentale, tuttavia la priorità devono essere per le classi più disagiate di povertà.

FedercasaLab  https://www.youtube.com/watch?v=CKDEvSpzZ1I

Nel corso del workshop sono stati presentati casi di rigenerazione urbana in diverse città europee, come il caso di Amsterdam da Max Van Engen Director housing del comune di Amsterdam e Vienna.

Nella sessione dedicata alla governance della rigenerazione urbana e del ruolo delle associazioni abitative in Italia, sono stati illustrati i primi risultati dell’indagine di FedercasaLab sull’organizzazione delle aziende Casa nella rigenerazione urbana, con gli interventi di Elena Molignoni di Nomisma e Elena Maranghi componente dell’Unità di ricerca di FedercasaLab.

La tavola rotonda moderata da Laura Colini (URBACT), componente dell’Advisory Hub di FedercasaLab, ha concluso la giornata di lavori. I diversi paesi si sono confrontati sul ruolo strategico dell’abitare pubblico per la rigenerazione. Fra i partecipanti Alessandro Almadori per Federcasa che sostiene: “L’assenza di una politica abitativa in Italia abbinata alla scarsa riflessione sulla sostenibilità economica, nel medio-lungo periodo, delle aziende casa, comunque detentrici del 90% del patrimonio di ERS, sono alla base del loro mancato protagonismo nei processi di rigenerazione urbana. Ciò a differenza di altri contesti europei come quelli oggi presenti (Francia, Austria e Olanda). Un cambio di passo in questo senso potrebbe assicurare maggiore equità alle trasformazioni urbane e una più alta qualità dei contesti di vita”; Bruno Couturier per Grand Lyon Mission La Duchère, Susanne Bauer per la città di Vienna, Egbert de Vries per Amsterdam Federation of Housing Associations e Max van Engen per la città di Amsterdam.

Documenti:
20190528_Vienna_Gentle-Urban-Renewal.pdf
20190603_Amsterdam-urban-renewal.pdf
20190605_Amsterdam_custom-made-regeneration.pdf
20190605_FedercasaLab_urban-regeneration-governance.pdf
20190605_Nomisma_urban-regeneration.pdf