ALLOGGI SOCIALI: TROVARE UN NUOVO MODELLO DI FINANZIAMENTO E GOVERNANCE DEL PROCESSO, PER COSTRUIRLI.

Avviare un dialogo sulle politiche europee di investimento nelle aree urbane, al fine di offrire agli abitanti un’adeguata offerta abitativa tarata sulle capacità di evitare che le città divengano luoghi di esclusione sociale. È questo l’obiettivo del workshop “L’investimento nelle infrastrutture sociali urbane”, organizzato venerdì a Firenze da Casa Spa e Comune, con la collaborazione di Federcasa.
Un appuntamento che non a caso è stato organizzato a Firenze, in quanto il capoluogo toscano si candida a diventare un modello virtuoso, in tutta Europa, in seguito all’annuncio del Sindaco Dario Nardella di lanciare un ambizioso Piano Casa: 400 milioni di euro in 5 anni, per dare risposta a 8.000 risolvendo la questione abitativa nel capoluogo toscano.
“L’evento di oggi ha rappresentato un momento di incontro fra due mondi che normalmente non si incrociano, ovvero quello delle infrastrutture sociali e quello delle infrastrutture urbane – ha commentato il presidente di Federcasa Luca Talluri. – Se gli enti locali dimostrano di saper sviluppare progetti credibili saranno più appetibili agli occhi dei grandi investitori e quindi risulterà più facile promuovere politiche sociali efficienti e di successo. E le aziende casa risultano essere lo strumento adeguato e corretto per l’attivazione di questi progetti.”

Documenti

2419Firenze
Hemerijck_Palazzo Vecchio
Molignoni_NOMISMA_5APRILE19-def
Nota HLTF Aprile 2019
Prodi Reviglio – New Deal per l’Europa infrastrutture sociali