Roma 19 giugno. Tavola rotonda e workshop per la rete integrata nelle periferie e per l’istituzione di un professionista della gestione sociale e qualità dell’abitare

Federcasa, ha avviato da più di un anno, un progetto volto a incrementare le attività e i servizi erogati dai propri associati, gli Enti gestori di Edilizia Residenziale Pubblica, per una gestione più  efficace del proprio patrimonio, e quindi per un miglioramento della qualità della vita e dell’abitare nelle periferie.
Il progetto prevede la dotazione di strumenti (Osservatori) per il monitoraggio del proprio patrimonio, sia da un punto di vista infrastrutturale che sociale, l’implementazione di Uffici di Gestione  sociale attraverso un processo di ri-organizzazione aziendale, e il rafforzamento nonché l’istituzionalizzazione della Rete Sociale integrata sul territorio con la creazione di una figura professionale che operi per la riqualificazione sociale.
La Rete Sociale, e quindi l’intervento integrato fra Gestori del Patrimonio pubblico, Comuni e  Servizi Sociali, Servizi Sanitari, Forze dell’Ordine e Associazionismo, risulta ormai strumento imprescindibile per agire in maniera efficace ed efficiente nei quartieri dove il disagio sociale è più  forte. Tuttavia, ad oggi, per quanto possano esistere buone prassi in numerosi territori, non risulta essere ufficializzata e istituzionalizzata.
Per la strategicità della Rete sulla qualità della vita e dell’abitare nelle periferie, Federcasa invita tutti i rappresentanti, a discutere e avviare una profonda discussione in merito, alla luce anche di una reale rivoluzione gestionale in atto da parte degli Enti Gestori ERP sulla maggiore presenza e  controllo sociale del proprio patrimonio.

Programma evento 19 giugno a Roma.